Digressione

 

«Un inno alla vita. È un sogno di giustizia che si avvera. Speriamo che si avveri anche a Taranto e in tutti i Paesi del mondo in cui si continua a usare l’amianto», Raffaele Guariniello.

Il miliardario svizzero Stephan Schmidheiny, ex manager dell’Eternit, è stato condannato a 18 anni di carcere  per disastro ambientale e omissione dolosa di cautela antinfortunistica, oltre al pagamento di provvisionali per 20 milioni di euro alla Regione Piemonte e di oltre 30,9 milioni per il comune di Casale Monferrato.

Per adesso il “processo eternit”sembra essersi chiuso così, con una sentenza esemplare e la “soddisfazione” dei parenti delle vittime e di coloro che si sono battuti per anni a loro fianco per arrivare a questo risultato.

processo-eternit4

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...