Il documentario BBC della domenica

Horizon---Science-Under-A-007

Sir Paul Nurse, Photograph: BBC/Jon Sayers/BBC

Anche questa settimana è volata, cari lettori immaginari. Le idee e le cose che avrei voluto scrivere sono tante, ma il tempo effettivo per comporle in parole scritte con un minimo di ordine e senso, non è stato sufficiente. Durante la settimana, ho guardato, anche se un po’ a spezzoni un’ interessante puntata del programma di divulgazione scientifica Horizon,  in onda sulla BBC a partire dal 1964.

Il titolo di questo episodio è “Science Under Attack”, “Scienza sotto attacco”, e  tratta di come venga percepita la figura dello scienziato in generale, ed in particolare quella del climatologo, ovvero colui/colei che studia il clima.

La parte della comunità scientifica che studia il clima e i suoi cambiamenti, è ormai unanime nel sostenere che il riscaldamento globale sia una realtà e che stia avvenendo ad una velocità significativamente più alta rispetto ai cambiamenti avvenuti in precedenza. Ma come viene affrontata questa tematica dai media? E come viene percepito, di conseguenza, il problema dalla maggioranza delle persone?

A tentare di dare una risposta a questi e ad altri quesiti è Sir Paul Nurse, presidente della Royal Society of Sciences, e premio Nobel per la medina nel 2001 (insieme a L.H. Hartwell e R. Timothy Hunt) grazie alla scoperta delle proteine che controllano la divisione cellulare.

Sono conscia del fatto che per molti di voi lettori immaginari la materia trattata potrà non apparire di particolare interesse, ma di sicuro le questioni trattate sono più veritiere e attuali di quelle che vi propinano i vari Giacobbo&friends, per non parlare della tragedia in atto nell’arena politica italiana.

Visitando i centri di ricerca sul clima più importanti e parlando con gli scienziati coinvolti, ma anche scambiandosi opinioni con coloro che possono essere grossolanamente catalogati come cospirazionisti-scettici, Nurse esplora le problematiche correlate alla comunicazione della scienza e alla suo rapporto con la politica.

Concludo estrapolando una frase da questa controversa ma accurata puntata di Horizon, che, se non è già stato fatto, mi auguro venga diffuso anche in versione italiana e che venga guardato con attenzione anche dai ferventi sostenitori delle teorie cosiddette “cospirazioniste” (scie chimiche, HIV non virale, etc):

“Be the worst enemy of your own idea”

“Sii il peggior nemico delle tue idee”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...