I Sud Sound System al Byron Bay Reggaefest

Il flyer del Byron Bay reggae fest 2010.

“Sai chi suona al Byron Bay Reggaefest?” mi chiese il mio collega cameriere Tom “No. Chi? Alborosie, Ziggy o Damian Marley?” risposi io. Con mia grande sorpresa e anche un po’ di tedio (vista le innumerevoli volte che avevo sentito la band live) scoprii che si trattava  del sound system più famoso del Salento, anche se ormai è più ragionevole definirlo reggae band, “Sud Sound System”. Nonostante il fatto che da diverso tempo non fossero più alla base del mio nutrimento musicale quotidiano, e che forse avrei preferito ascoltare altre cose in quel frangente della mia vita, il fatto che la crew reggae di un paesino della Gold Coast avesse voluto invitare proprio loro mi ha fatto pensare alla potenza della musica, ed in particolare della musica reggae. Mi tornarono in mente le parole che Bob disse sul pulmino dell’ aeroporto di Milano alla giornalista in una celebre intervista rilasciata quando venne in Italia “L’importante è che alla fine la musica reggae e la filosofia Rasta si   diffondano sempre più nel mondo.”

I “Sud Sound System” si sono formati negli anni ’80, distinguendosi per l’ uso del dialetto salentino, e per la predilezione per tematiche di carattere politico, sociale ed economico legate al meridione. Dopo l’incontro con il movimento romano “Onda Rossa Posse” ed alla produzione del pezzo “T’à sciuta bona”, oramai un classico del gruppo, negli anni 90 i “Sud Sound System” continuano a crescere fino all’uscita nel 1996 dell’album “Comu na petra”ed in seguito di “Tradizione”, grazie ai quali registrano un notevole allargamento di popolarità.

Nel 1997 dopo l’uscita dell’Album “Reggae Party”, diventano a pieno titolo, i paladini del reggae salentino, e fondano il proprio studio di registrazione a San Donato di Lecce, il Salento Sound Studio. Negli anni seguenti collaborano con il dottor Giuseppe Serravezza, presidente LILT della sezione di Lecce, per riportare alla luce l’importante tematica della correlazione tra l’attività degli impianti ILVA e l’incremento delle malattie oncologiche nei territori interessati. Il 2003 segna la vera svolta nella storia della band: esce l’album “Lontano” che riceve il Premio Tenco 2003, e dal quale viene estratto il singolo “Le radici ca tieni”, apprezzatissimo dal pubblico.

Nel 2005 esce “Acqua pe sta terra”, LP nel quale i SSS si avvalgono di collaborazioni con artisti di grande rilevanza nella scena reggae come Luciano, Chico, Anthony Jonhson, General Levy (potete trovare il video della canzone “Sciamu a ballare” contenuta il questo album, la mia preferita . Nel 2008 pubblicano  l’album “Dammene ancora” correlato appunto alle tematiche ambiantali citate sopra, ricco di collabrorazioni internazionali e nazionali, che vede nuovamente la collaborazione di Neffa. L’ultimo album pubblicato dalla band salentina è “Ultimamente”, uscito nel 2010, che  non ho sentito personalmente.

La loro storia e la qualità dei loro prodotti musicali rendono sicuramente questo gruppo una delle più importanti formazioni reggae del nostro paese, cosa ormai riconosciuta anche nel continente australe, dove la musica e la cultura reggae si sono diffusi e radicati da molti anni.

I “Sud”, come vengono chiamati tra noi appassionati di reggae vibes, avevano mosso i primi passi verso il continente australe con la compilation “Italiano-Jamaicano”, distribuita  su piattaforma digitale per l’etichetta Planet Company, e sono stati il primo gruppo musicale pugliese a beneficiare del finanziamento a sostegno delle tournée all’estero di soggetti regionali nell’ambito dell’avviso pubblico “Internazionalizzazione della Scena” promosso da Puglia Sounds (iniziativa della Regione Puglia) Assessorato al Mediterraneo, Culture e Turismo e finanziato dal FESR ASSE IV e attuato dal Teatro Pubblico Pugliese.

I “Sud Sound System” hanno varcato i confini dell’Italia per sbarcare nella terra dei canguri e dei koala nel dicembre 2010, dove hanno partecipato, insieme ad altri ospiti internazionali di tutto rilievo (come i “Turbolence”direttamente dalla Jamaica), al festival annuale di musica reggae roots, dub e dancehall “Byron Bay Reggaefest”, dopo aver suonato in altre due date a Sydney ed a Melbourne. L’evento si è tenuto il 4 dicembre 2010 e ha visto avvicendarsi su tre palchi, artisti locali, come i Fyah Walk, e artisti provenienti da tutto il mondo, come i nostrani “Sud Sound System”, per una 12 ore di vibrazioni reggae non-stop.

Prima di finire un po’ di riferimenti. Il “Byron Bay Reggafest” dopo l’edizione 2011 si è preso un anno sabbatico per rinnovarsi e proporre un festival ancora più entusiasmante, ma potete ricevere notizie in tempo reale tramite la pagina facebook, www.facebook.com/pages/Reggaefest/147086712015436.

Per avere invece informazioni sulle iniziative e sulle date dei concerti dei Sud Sound System potete visitare il sito http://www.sudsoundsystem.eu/.

Alice Ughi

La presente stesura è la rivisitazione di un mio breve articolo pubblicato sul quotidiano online New Notizie: http://www.newnotizie.it/2010/10/i-sud-sound-system-al-byron-bay-reggaefest-2010/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...